Linee guida ANAC per l’affidamento dei servizi legali

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

L’ANAC ha approvato, mediante delibera n. 907 datata 24 ottobre 2018, le Linee guida n. 12 idonee a fornire chiarimenti sulle procedure da seguire per l’affidamento dei servizi legali alla luce della nuova disciplina contenuta nel codice appalti (d.lgs. 50/2016).
Nell’ambito della propria attività istituzionale, infatti, l’Autorità nazionale Anticorruzione ha ricevuto diverse richieste di chiarimenti in ordine alle procedure da seguire per l’affidamento dei servizi legali alla luce della nuova disciplina contenuta nel decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (codice appalti).
In tale direzione l’ANAC si appresta a definire con le Linee guida n. 12 i percorsi per l’affidamento dei servizi legali, aderendo alle indicazioni formulate dal Consiglio di Stato nel parere n. 2017/2018 dello scorso agosto ed evidenziando subito gli elementi distintivi delle differenti modalità di resa delle prestazioni in questo settore.
In estrema sintesi: il singolo incarico a un legale per la rappresentanza in giudizio non è un appalto, ma rientrando tra i contratti esclusi dall’applicazione del codice appalti deve essere affidato secondo i principi dell’ordinamento euro-unitario individuati dall’art. 4 dello stesso d.lgs. 50/2016, anche se in casi particolari l’amministrazione è legittimata ad affidarlo direttamente.

>> CONSULTA LE LINEE GUIDA n. 12.

>> QUI DISPONIBILE LA RELAZIONE AIR.

L’articolo Linee guida ANAC per l’affidamento dei servizi legali sembra essere il primo su La Gazzetta degli Enti Locali.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine