Di Maio: “Più sgravi fiscali per chi assume le donne”

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Il vicepremier del nuovo governo giallo-verde, Luigi Di Maio ha parlato di vari argomenti alla stampa estera tra cui il reddito di cittadinanza. Il ministro del lavoro ha prima raccontato del suo stato d’animo riguardo l’accordo sulla prescrizione raggiunto con la Lega: “Mi sono svegliato molto bene. Ieri abbiamo raggiunto l’accordo sulla prescrizione che mi soddisfa totalmente.”

Ha poi chiarito che nella legge di bilancio c’è anche il reddito di cittadinanza: “La legge di bilancio stanzia i fondi e mette le norme che non sono ordinamentali. Quindi adesso approviamo la legge di bilancio con gli stanziamenti 9+7 miliardi, 9 per il reddito e 7 per quota 100, poi appena sarà approvata la legge di bilancio, il Consiglio dei ministri varerà un decreto legge, che terrà dentro le norme ordinamentali del Reddito e il sistema di Quota 100.

Sul reddito di cittadinanza e sulle imprese che assumeranno coloro che percepiranno il reddito ha aggiunto:Le imprese che assumono coloro che prendono il reddito di cittadinanza percepiranno loro il reddito come sgravio fiscale per 3-4 mesi dopo l’assunzione. Se assumono donne lo percepiranno per 5-6 mesi, perché vogliamo colmare il gap che c’è oggi soprattutto nel sud Italia tra occupazione maschile e femminile. Quando partirà il Reddito di cittadinanza, che si rivolgerà a circa 6 milioni di italiani, la prima cosa che avverrà è sulla forza lavoro del nostro paese e questo avrà anche un impatto sul Pil potenziale. La forza lavoro sarà determinata da quelli che oggi o sono nei neet o negli inattivi e correranno a iscriversi ai centri per l’impiego per accedere al programma del reddito di cittadinanza”. 

L’articolo Di Maio: “Più sgravi fiscali per chi assume le donne” proviene da Vesuvio Live.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine