Nba 2018/2019: Gallinari non basta ai Clippers, Houston e Golden State ko

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Erano solo quattro le partite nella notte Nba. In campo il nostro Danilo Gallinari che ha messo 20 punti ma i suoi Los Angeles Clippers escono sconfitti a Portland. Hanno giocato anche i campioni di Golden State che hanno perso, così come i migliori della scorsa regular season Houston. Boston ha rimontato a Phoenix uno svantaggio di 22 punti.

Portland Trail Blazers-Los Angeles Clippers 116-105

Ottima prova del nostro Danilo Gallinari che mette a referto 20 punti con 5 triple. Purtroppo non basta ai suoi Clippers per trionfare a Portland, con i padroni di casa che sono sempre stati avanti nel punteggio seppur i losangelini siano sempre stati vicini. Nell’ultimo quarto Portland esplode e ne mettono ben 32. Anche l’azzurro tiene il meglio nell’ultimo quarto con i suoi 10 dei 20 totali arrivati proprio negli ultimi 12 minuti. Molto bene i Blazers in lunetta, 26 su 28 realizzati ed anche a rimbalzo.

Golden State Warriors-Milwaukee Bucks 111-134

La notizia della notte arriva da Golden State dove i campioni in carica perdono di 22 per mano di Milwaukee. Sempre in vantaggio gli ospiti, già +13 all’intervallo fino ad un massimo di 29 nell’ultimo quarto. Bledsoe è il migliore dei suoi con 26 punti realizzati ma anche il solito Antetokounmpo con 24 ha contribuito notevolmente alla vittoria grazie anche ai 9 rimbalzi. Golden State oltre alla sconfitta deve fare i conti con l’infortunio di Steph Curry che è uscito per un problema all’adduttore nel terzo quarto. Non basta il solito Thompson con 24 punti.

Phoenix Suns-Boston Celtics 109-116

Bisogna andare all’overtime per decretare il vincitore a Phoenix. Eppure i Suns erano in vantaggio di 22 su Boston e la partita sembrava finita. La tripla decisiva la mette Marcus Morris che a un secondo dalla fine costringe Phoenix all’overtime. Decisivo Kyrie Irving che ha messo 18 dei suoi 39 punti totali tra quarto quarto e tempo supplementare. Booker dall’altra parte ha realizzato la migliore prestazione stagionale con 38 punti messi a segno ma non è stato decisivo nei minuti finali.

Oklahoma City Thunder-Houston Rockets 98-80

Continua il periodo no per Houston. I Thunder continuano invece a vincere e a convincere nonostante l’assenza di Russell Westbrook. Il migliore per Oklahoma è stato Paul George con 20 punti. Tra gli ospiti non sono bastati i 19 di James Harden e i 17 di Clint Capela, male Chris Paul (10 punti) e Carmelo Anthony (solo 1/11 al tiro).

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine