Derby verità per il Gela, Zeman: “Il Messina ha grandi individualità”

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Gela. Per Karel Zeman la parola d’ordine è “continuità”. Domani contro il Messina il tecnico andrà alla ricerca delle conferme sul momento di crescita del suo Gela. Dopo le ottime prestazioni contro Rotanda e Roccella guai ad abbassare la guardia. La curiosità di vedere come questo gruppo si approccerà alla partita e se ci sarà quel salto di qualità sotto l’aspetto della mentalità è tanta. Fin qui Zeman si dice soddisfatto del percorso fatto dalla squadra, soprattutto dopo la sonora vittoria contro la formazione calabrese, la prima in casa per il delfino biancazzurro, ma allo stesso tempo è convinto che il potenziale di crescita sia ancora tanto. “Contro il Roccella c’è stata molta attenzione e rispetto ad altre partite – dice il tecnico – ed abbiamo anche concretizzato le occasioni create. Il Messina era dato tra i favoriti insieme alla Turris, ovviamente oltre il Bari per cui mi aspetto una partita non facile. Hanno cambiato due allenatori ma hanno grandi individualità. Noi vogliamo continuare a fare bene”.

Domani non ci sarà da fidarsi di questo Messina, sottovalutarlo sarebbe un grave errore. I cinque punti in classifica dei giallorossi di mister Oberdan Biagioni, con una partita però ancora da recuperare contro il Castrovillari, non ne rispecchiano la forza e il valore. Una rosa ricca di giocatori importanti, da Arcidiacono a Gambino, per citarne alcuni. Bisognerà, dunque, fare attenzione e riuscire a vedere in ogni situazione un potenziale pericolo.  Tra le fila biancazzurre da registrare l’ennesimo stop dell’attaccante Tommaso Bonanno costretto ad uscire dal campo di allenamento per il corrente problema al tallone. Out ancora Di Domenico che probabilmente si sottoporrà ad una operazione per una lesione al menisco. Se è vero che squadra che vince non si cambia, Zeman, verosimilmente, si affiderà agli stessi undici dell’ultima uscita. In questa sfida non mancheranno gli ex, tra tutti occhi puntati sul giovane Polito ed Arcangelo Ragosta. A dirigere il match sarà il signor Paolo Armando Mulas di Sassari.

 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine