La cessione di una dose di cocaina, accuse al presunto pusher fermato dai carabinieri

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Gela. Un anno fa venne fermato con l’accusa di aver ceduto una dose di cocaina ad un presunto cliente. Adesso, si è aperto il dibattimento nei confronti del trentasettenne Salvatore Di Nicola. Difeso dall’avvocato Salvo Macrì, dovrà rispondere alle contestazioni davanti al giudice Elena Kildani. I carabinieri lo arrestarono ritenendolo responsabile della cessione della droga. Ricostruzione che l’imputato e il suo legale hanno respinto già nel corso dell’udienza di convalida.

A fare riferimento a Di Nicola sarebbe stato il presunto cliente fermato con la cocaina. La difesa però mira a provare proprio in dibattimento che non ci sarebbe stata nessuna cessione di droga da parte del trentasettenne.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine