La dieta del dottor Marcello Ticca: pasta alla sera sì o no?

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Marcello Ticca

Il dottor Marcello Ticca, esperto in scienza dell’alimentazione, ha svelato alcuni falsi miti sul cibo: ecco come dovrebbe essere composta la nostra dieta!

Stai cercando disperatamente di perdere peso senza dover seguire un regime alimentare proibitivo, oppure vuoi solamente iniziare a mangiare in modo corretto, per mantenerti in salute? I consigli alimentati del dottor Marcello Ticca sono senza dubbio un ottimo punto di partenza per mettere a punto una dieta adatta a tutte le esigenze.

Marcello Ticca, consigli alimentari

Per il dottor Ticca, è bene seguire alcune regole di base a tavola. La prima è quella di non affidarsi a diete squilibrate, che prevedono tagli drastici a ciò che normalmente viene consumato. Molto meglio affidare la propria salute ad un esperto, piuttosto che rischiare con il fai da te.

È importante inoltre che una corretta alimentazione sia abbinata ad una moderata attività fisica – anche una semplice camminata di mezz’ora aiuta a tenere sotto controllo il peso e fa bene alla salute. Ora vediamo i veri e propri consigli alimentari.

Fai 4/5 pasti al giorno, piuttosto che limitarti ai tre principali. Gli spuntini di metà mattina e di metà pomeriggio sono fondamentali per arrivare a pranzo e a cena affamati, ma non troppo. Unica accortezza: non esagerare con gli snack. Piuttosto, un po’ di frutta che spezza la fame e fa sempre bene.

Marcello Ticca
Fonte foto: https://www.facebook.com/marcelloticcanutrizione/

A tavola porta sempre cibi diversi, in modo da avere un’alimentazione il più varia possibile. Ogni alimento ha le proprie caratteristiche nutrizionali, e variare spesso ciò che si mangia garantisce un apporto corretto di tutti i fondamentali elementi nutritivi di cui l’organismo ha bisogno.

La dieta di Marcello Ticca

Per quanto riguarda i cibi da inserire nella propria dieta, il dottor Marcello Ticca opta per un’ampia varietà di alimenti, in modo da non dover rinunciare a nulla. L’importante è saper dosare bene le porzioni durante la settimana. Limita i grassi, soprattutto quelli di origine animale, e il consumo di carne. Via libera al pesce 2/3 volte alla settimana e alle uova (anche 4 a settimana).

Per quanto riguarda i carboidrati, il dottor Ticca ci regala una splendida sorpresa. È infatti senza fondamento il principio secondo cui non si potrebbe consumare la pasta a cena. Anzi: dal momento che è vero che il metabolismo rallenta nel tardo pomeriggio e quindi bisogna mangiare cibi più digeribili alla sera, la pasta è proprio l’alimento perfetto. Purché non si esageri con i condimenti.

Frutta e verdura da tre a cinque volte al giorno, in porzioni di circa 200 grammi l’una, sono parte fondamentale della dieta. Non c’è bisogno poi di rinunciare al dolce, basta fare attenzione a non superare la dose di zuccheri giornaliera consigliata.

Chi è il dottor Marcello Ticca?

Nato a Sassari il 10 settembre 1937, sotto il segno zodiacale della Vergine, il dottor Marcello Ticca si è laureato in Medicina e Chirurgia e si è poi specializzato in Scienza dell’Alimentazione. Dal 1963 è un ricercatore dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN).

Oltre ad aver insegnato per molti anni, il dottor Ticca è vicepresidente della Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione (SISA). Inoltre ha scritto un libro intitolato Miraggi alimentari. 99 idee sbagliate su cosa e come mangiamo, nel quale ha portato a galla alcuni dei falsi miti più diffusi sul cibo.

Fonte foto: https://www.facebook.com/marcelloticcanutrizione/

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine