Ma la “donna trans” vale quanto una “donna cis””? La risposta la dà il trans vincitore di Miss World Spagna

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Transgender Angela Ponce

Transgender Angela Ponce

 

La concorrente spagnola del concorso Miss Universo di quest’anno non è una donna, ma una persona biologicamente uomo, un “transgender” che i bookmakers ora danno tra i favoriti del concorso internazionale di bellezza.  

Biologicamente uomo, ma conosciuto come Angela Ponce, il concorrente parteciperà al concorso 2018 di Miss Universo, che si terrà nel corso di questo mese a Bangkok, in Thailandia.

Ponce ha recentemente detto a Time Magazine di essere stato “schiantata” nel 2015 mentre partecipava al concorso spagnolo Miss World. “Ho scoperto il giorno del concorso che le loro regole non permettevano a una donna transgender di vincere”, ha detto Ponce, “Dovevo continuare a esibirmi e mi è sembrato orribile. Ma dopo essere arrivato alla finale di Miss Universo, Miss Mondo ha cambiato anche le sue regole. Ho cambiato le regole”.
 
Sto gareggiando perché è quello che volevo fare da quando ero una bambina. Sto mostrando che le donne trans possono essere quello che vogliono: un’insegnante, una madre, un medico, un politico e persino Miss Universo”, aggiungendo che ama la parte di abito da sera del concorso.

Time Magazine domanda: Donald Trump, l’ex proprietario di Miss Universo, non ha permesso ai concorrenti transgender fino al 2012 e ha minacciato i diritti dei trans da quando è diventato presidente. Se lei ottenesse la corona, sarebbe un rimprovero per lui?

Ponce risponde: “Più che un messaggio per lui, sarebbe una vittoria per i diritti umani. Le donne trans sono state perseguitate e cancellate per così tanto tempo. Se mi dessero la corona, dimostrerebbe che le donne trans sono tanto donne quanto le donne cis”.

Il movimento LGBT vuole spingere l’asticella sempre più in basso, vorrebbe che fosse attribuito anche ad un minorenne, forse anche ad un bambino, il diritto di ottenere il riconoscimento giuridico della identità mutata.

Ponce, che proviene dalla Spagna, infatti dice: “La Spagna è in realtà un paese leader nelle questioni di genere; siamo uno dei migliori paesi al mondo in termini di rappresentanza femminile ai vertici della politica. Ma c’è un modo di procedere: le persone transgender non hanno ancora un diritto legale alla loro identità fino all’età di 18 anni.”

Come riporta LifeSiteNews, il concorrente biologicamente maschio, secondo come riferito, ha iniziato la terapia ormonale a 16 anni, e si è sottoposto a chirurgia vaginoplastica a 24 anni.  
 
La prospettiva di un uomo che vince il concorso Miss Universo dimostra che “Il Politically Correct ha prevalso sul minimo senso comune”, ha detto Gwendolyn Landolt, vicepresidente nazionale di REAL Women of Canada.  
 
Quell’uomo non è una donna”, ha detto Landolt, aggiungendo che nonostante sia stato operato e abbia preso ormoni, “E’ ancora un uomo”.  
 
Se entrasse nella competizione di Miss Universo e dovesse vincere”, ha osservato Landolt, “dimostrerebbe solo che tutto è uno scherzo”.


 

L’articolo Ma la “donna trans” vale quanto una “donna cis””? La risposta la dà il trans vincitore di Miss World Spagna proviene da Il blog di Sabino Paciolla.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine