Ancona, panico in discoteca per spray urticante: sei morti nella calca

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Ancona, 8 dic – Tragedia in discoteca. Sei morti e 120 feriti, di cui una decina molto gravi. Fatale la calca che ha travolto le vittime durante un fuggi fuggi generale in un locale in provincia di Ancona. A scatenare il panico, a quanto pare, l’utilizzo di uno spray urticante.

La discoteca “Lanterna azzurra” di Corinaldo, in località Madonna del Piano, in provincia di Ancona, è stato posto sotto sequestro, è in coros l’indagine dei Carabinieri.
Le vittime sono due ragazzi, tre ragazze e la madre 40 enne di una ragazzina che aveva accompagnato la figlia.

Dalle prime informazioni sembra che a scatenare il panico e il successivo fuggi fuggi sia stato l’utilizzo, da parte di qualcuno, di spray al peperoncino, che sarebbe stato spruzzato in aria da uno dei partecipanti alla serata.

Il folle gesto ha scatenato il panico, proprio come successe in piazza San Carlo a Torino il 3 giugno del 2017, quando oltre 30 mila persone guardavano la proiezione della partita della finale di Champions League. Quattro ragazzi spruzzarono uno spray per tentare una rapina e si scatenò una fuga generale in cui rimasero ferite 1.500 persone, tra cui una donna morta dopo qualche giorno in ospedale.

Sarebbero 120 – secondo fonti del 118 – i ragazzi rimasti feriti nella calca. Sono stati trasportati con le ambulanze del 118 all’ospedale più vicino, quello di Senigallia, da dove i più gravi, una decina, sono stati successivamente trasferiti all’ospedale Torrette ad Ancona. Sul luogo stanno intervenendo i Vigili del fuoco da Ancona, Senigallia, Arcevia, Jesi. Nella discoteca, secondo quanto riferito dai testimoni, c’era un migliaio di persone, in attesa di partecipare al concerto di Sfera Ebbasta, il popolare rapper di musica trap.

Il concerto non era ancora iniziato, tra mezzanotte e l’una, quando alcuni ragazzi hanno sentito un odore acre e per paura si sono diretti verso una delle porte di emergenza, che a quanto pare era sbarrata. A quel punto la calca si sarebbe concentrata per passare un ponticello che attraversa un piccolo fossato e collega la discoteca al piazzale del parcheggio fino a quando una balaustra ha ceduto. I primi ragazzi sono così finiti nel fossato, un metro sotto il ponticello, e sono stati schiacciati da tutti gli altri.

“L’uscita di sicurezza si è aperta, ma appena fuori due parapetti laterali in ferro sono venuti in meno e le persone sono cadute una sull’altra”, spiega invece il questore di Ancona, Oreste Capocasa, parlando di quanto è successo all’esterno del locale.

Come succede in questi casi in cui si scatena il panico, chi è rimasto all’interno della discoteca non ha subito danni gravi.

I Carabinieri stanno sentendo alcuni testimoni per cercare di capire chi possa avere spruzzato lo spray urticante. Secondo i primi accertamenti, si tratterebbe di una ragazza.

L’articolo Ancona, panico in discoteca per spray urticante: sei morti nella calca proviene da Il Primato Nazionale.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine