LIVE – Milan-Torino, Gattuso in conferenza stampa (DIRETTA)

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Gennaro Gattuso

Tutto pronto per la conferenza stampa di Gennaro Gattuso alla vigilia di Torino-Milan, match della quindicesima giornata di Serie A 2018-19. Fischio d’inizio alle 20:30 di domenica 9 dicembre nella cornice dello Stadio San Siro ma a ventiquattrore dall’inizio di questa partita ci sarà spazio per le parole del tecnico rossonero. Appuntamento alle ore 14.30.

Quali saranno le sue dichiarazioni? Scopriamolo insieme su Sportface.it che vi terrà compagnia con una diretta testuale a partire dall’inizio dell’evento.

AGGIORNA LA DIRETTA


14.59 “La pressione c’è sempre, il Torino tiene bene il campo, ha 4-5 interpreti che fanno paura. Hanno altri giocatori che ti possono mettere in difficoltà, dobbiamo essere bravi a vincerla”. 

14.57“Per riscattare Bakayoko c’è bisogno di un investimento importante, diventa un problema della società, loro sanno cosa possono fare. L’importante è che loro sanno su che strada dobbiamo andare”. 

14.55“Il calcio è cambiato? “Ora ci sono 3-4 difensori centrali che giocano la palla, nel 2008 non c’era nessuno di loro. C’erano Pirlo, Seedorf, Guarente, Felipe Melo. Ora la classifica è diversa, c’è un qualcosa di nuovo. Bisogna palleggiare in modo veloce, giocatori che toccano dei picchi di velocità assurdi. Noi siamo stati bravi in questi anni a cambiare il nostro modo di giocare. Prima era impensabile vedere la Nazionale palleggiare in questo modo. Ora le differenze sono queste”. 

14.52“Ho tante idee, ma bisogna metterle in pratica. Mi piacerebbe giocare a 3, forse lo faremo, mi è venuto in mente di far giocare Suso mezz’ala, abbiamo tante cose in testa. Non è una sciocchezza eh, ma capisci che è difficile. Oggi preparerò la partita”. 

14.50 – “Io penso alla gara di domani. Al momento l’Inter è forte e lo dimostra sempre, anche ieri contro la Juve. Per noi deve essere uno stimolo stare attaccati a loro, il mio obiettivo è di far migliorare questa squadra e arrivare in Champions. Metterei una firma se l’Inter arrivasse terzo e il Milan quarto”. 

14.49 – Su Bakayoko: “Un calciatore può sempre migliorare, capire dove sbagliare il meno possibile. La cosa che mi piace di più, al di là del suo modo di giocare, è che in poco tempo ha imparato a stare in campo, prima non era così. E’ migliorato molto, non si scopre mai e deve continuare a fare meglio. Ha forza, presenza fisica, qualità tecniche. Sapete cosa penso di Calhanoglu, può fare molto di più. Se le sue prestazioni non sono state brillanti è anche colpa mia, lo so. Però può fare molto”. 

14.48 “Iago Falque somiglia a Suso, è un giocatore che gioca in velocità, fa gol, è pericoloso sulle punizioni. E’ completo tecnicamente, sta dimostrando di stare in una condizione fisica incredibile. Gioca da leader e da giocatore importante, bisogna fare molta attenzione”. 

14.46“Per quanto riguarda Ibrahimovic non mi risulta nulla, ci sono Leonardo, Maldini e Gazidis che lavorano in tal senso. Loro sanno. Devo pensare a come far giocare i miei attaccanti, al resto pensano i miei dirigenti”. 

14.45 “Il calendario? Sono tutto tranne che un “piangino”, quindi non dico nulla. Pensiamo prima alla gara di domani, poi alla Coppa e al Bologna. Il Torino è un avversario difficile, poi penseremo al resto”.

14.44“Musacchio e Romangoli? Hanno iniziato a correre, vediamo prossima settimana cosa staranno. Musacchio è un po’ più avanti ma siamo lì, sulla buona strada. Già stanno correndo”. 

14.43 – “Su Montella non ho nulla da dire, nessun fastidio, gli auguro di trovare un lavoro il prima possibile. Ho già sparato la mia cartuccia, va bene così. Paquetà arriverà domani, farà dei test e dai primi di gennaio sarà a disposizione. Viene a vedere la città, la casa, ne parleremo quando sarà ufficialmente del Milan”. 

14.42“Ho visto una grande Inter ieri, riesce a giocare un bellissimo calcio. La Juve è tosta, ma noi dobbiamo pensare a noi stessi, non va mai bene gufare gli avversari. Poi tutto ti torna contro. L’Inter mi ha impressionato perché ha fatto una grande gara”. 

14.40 “Aria nuova? Lo dirà il campo, le prestazioni. In questo momento non abbiamo fatto assolutamente nulla, dobbiamo continuare perché avremo un’altra partita e dovremo fare molta attenzione. A livello di mentalità siamo sulla strada giusta, è normale che per avvicinarsi ad altre squadre dobbiamo crescere molto. Ora c’è una società che vuole fare cose importanti, se camminiamo nella stessa direzione questa cosa può essere un valore aggiunto”. 

14.38 “Higuain? Anche quando tutti pensavano che fosse arrabbiato, il “cazzeggio” non è mai mancato. Sorridere, fare battute, è vero che non segna da un mese ma ha preso due giornate di squalifica. Lui deve essere bravo, per noi è fondamentale e non sarà mai un problema, almeno fin quando ci sarò io. E’ un campione, deve concentrarsi a fare grandi partite. Non deve avere la fissazione del gol, viene da solo e deve aiutare la squadra”. 

14.35 “Un Milan senza limiti? Non so, è passato un anno ed è cambiato tutto. Vedo dei miglioramenti in tanti giocatori, dobbiamo continuare su questa strada, lavorare con voglia di crescere e migliorarsi. Tutto si racchiude nel senso di appartenenza. In questi mesi l’ho notato in tanti giocatori, voglio vedere questo veleno e questa voglia, non lasciando nulla al caso. Dobbiamo lavorare con serietà”. 

14.33“L’equilibrio è fondamentale, l’importante è sapere come muoversi, annusare il pericolo e mettersi a disposizione. Non quanti uomini giocano in una squadra, conta la voglia di giocare bene”. 

14.32 – E’ arrivato Gattuso in sala stampa!

14.29 – Ancora qualche minuto di attesa per l’ingresso di Gattuso in sala stampa.

14.25 – Buongiorno, e benvenuti alla diretta scritta della conferenza stampa di Gennaro Gattuso.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine