Il fotomontaggio che accusa Conte di far finta di suonare la chitarra

Cerchi un finanziamento? un'agevolazione? utilizza il nostro motore di ricerca:

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
 

Vuoi fare una ricerca più approfondita nella rete? inserisci nel tuo motore di ricerca:  "#adessonews + agevolazione"

esempio: #adessonews finanziamento impresa

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Il 23 dicembre 2018 l’utente Salvatore pubblica la foto di Giuseppe Conte intento a suonare la chitarra, ma qualcosa non quadra:

Mia Immagine

Fare finta di suonare la chitarra equivale a fare finta di essere il Presidente del consiglio.
Non ho mai visto nessuno al mondo, riuscire a emettere un accordo con la mano sinistra avanti al barrè.
Falso come tutto il governo.

La foto mostra la presenza di un capotasto (viene citato il barrè), ma in quella originale (la seconda) è del tutto assente e dunque la storiella diffusa da Salvatore è di fatto falsa:

La foto dal profilo Instagram di Conte

P.s. A diffondere il fotomontaggio pare sia stato Parcesepulto, famoso per questo genere di attività.

Update:

Questo articolo era stato pubblicato alle ore 22:49 sulla base di una segnalazione del tweet di Salvatore arrivata pochi minuti prima (fa fede la chat con il “segnalatore“). Nel frattempo che preparavo l’articolo la foto era stata condivisa anche da Alessia Morani:

È tutto meravigliosamente finto. D’altronde #Conte finge di fare il presidente del Consiglio e può fingersi anche chitarrista

Non è stata l’unica, ci sono cascati in tanti e alcuni hanno già cancellato (non vedo i tweet tra i tag che mi hanno fatto in merito a questa storia).

Per chi si lamenta dell’articolo: commettete lo stesso identico errore di chi condivideva i meme dei falsi parenti della Boldrini e si difendeva dicendo che erano burle in cui solo gli idioti ci cascavano. Purtroppo queste persone non hanno capito il problema prima e non capiscono quello attuale, identico ma a parti invertite, e chi condivide l’articolo di smentita prima non lo faceva con quello che smentiva la propria parte. L’onestà intellettuale è pretesa, sempre dagli altri però purché a proprio favore.

Update 2:

A proposito di chi condivide per convenienza:

Uno dei tanti utenti che per questa volta conviene un mio pezzo.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni