Salute

Cosa usare su contusioni e traumi muscolari

I piccoli traumi muscolari sono un evento piuttosto frequente, in grado di causare contusioni più o meno lievi, ad esempio in seguito a un colpo con un oggetto duro oppure una caduta accidentale. Se la lesione non è intensa si tende spesso a sottovalutarla, aspettando che il disturbo passi naturalmente senza recarsi dal proprio medico.

Una contusione di bassa entità è in effetti un trauma non serio, sebbene sia sempre indicato un consulto medico per ottenere una diagnosi esatta. Al contrario, in caso di sintomi superficiali, come lividi o dolori tenui a livello muscolare, è possibile utilizzare degli appositi prodotti, in grado di fornire sollievo e agevolare la cura del trauma.

Come alleviare il dolore provocato da una contusione

In seguito a una contusione è del tutto normale sentire un po’ di dolore, una sensazione fastidiosa che può causare effetti negativi sul lavoro e le attività quotidiane. Per ridurre questi sintomi gli esperti della parafarmacia online eFarma consigliano l’utilizzo di prodotti specifici come Lasonil antidolore, un gel antinfiammatorio molto efficace per limitare le conseguenze di traumi muscolari e contusioni.

Questo antidolorifico è realizzato a base di ibuprofene sale di lisina, ed è un prodotto non steroideo adatto all’uso locale, da applicare sulla parte colpita in caso di contusioni, strappi, torcicollo, distorsioni e mialgie. L’impiego è semplice con un effetto immediato, basta prendere un po’ di gel e massaggiare la zona dolorante, con la possibilità di ripetere l’operazione per 2-4 volte al giorno.

In presenza di dolori forti o persistenti è possibile valutare l’assunzione di antidolorifici in compresse, usando prodotti come Voltadvance per diminuire gli effetti dei dolori muscolari e articolari. I prodotti in gel sono ideali per ottenere una sensazione istantanea di sollievo, infatti farmaci da banco come il Lasonil antidolorifico non hanno particolari effetti collaterali. Inoltre svolgono un’azione importante e localizzata, per questo motivo sono molto apprezzati anche dagli sportivi in caso di strappi muscolari.

Questi prodotti sono conosciuti anche come FANS, ovvero farmaci antinfiammatori non steroidei, acquistabili anche online presso un e-commerce parafarmaceutico autorizzato senza ricetta medica. L’uso topico permette di far agire i principi attivi direttamente sulla parte contusa, senza i sintomi a livello gastrico che possono interessare le terapie antinfiammatorie che prevedono l’uso di medicinali da assumere per bocca.

Qual è la differenza tra contusione e distorsione

Non tutti i traumi muscolari sono uguali, infatti esistono differenze sostanziali tra le contusioni e le distorsioni. Il primo è un evento più o meno violento, un infortunio che può essere provocato dall’urto con un oggetto o una superficie. La distorsione, al contrario, interessa le articolazioni, il cui posizionamento viene alterato dopo uno scontro o una caduta.

Le contusioni possono essere di diverso grado in base all’entità del trauma, da quelle più lievi che comportano appena una lesione superficiale, fino agli eventi più gravi che richiedono un lungo tempo di riabilitazione. Una contusione può colpire i muscoli, le articolazioni, le ossa o i tendini, causando danneggiamenti a questi tessuti, altrimenti può essere superficiale e interessare soltanto lo strato più esterno della cute.

Contusioni e traumi: quando bisogna rivolgersi a un medico

Se la contusione di manifesta e guarisce entro qualche giorno, oppure un paio di settimane al massimo, è possibile trattare il disturbo da soli attraverso l’uso di farmaci da banco, come antinfiammatori e analgesici. In questo modo è possibile lenire il dolore e favorire l’assorbimento di ematomi ed ecchimosi, ricordandosi di rimanere a riposo quanto più possibile per accelerare il recupero del tessuto danneggiato.

Se invece il dolore persiste è indispensabile recarsi da un medico, un’indicazione valida anche se il trauma provoca dolori molti forti, oppure causa l’impossibilità di muovere in parte o del tutto l’articolazione lesionata. Sintomi come la perdita di sensibilità, oppure una sensazione di formicolio dopo un trauma non devono essere sottovalutati, perciò in queste circostanze è consigliabile consultare sempre un medico o recarsi presso il pronto soccorso più vicino.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *