Ghiandola pineale: cos’è, come attivarla e riequilibrarla

Ghiandola pineale: cos’è, come attivarla e riequilibrarla

Il nostro corpo è davvero una macchina perfetta in grado di funzionare al meglio quando si trova nelle condizioni ottimali. Per questo ogni piccola parte che la costituisce è fondamentale per il funzionamento di tutto il sistema. Quello che viene considerato il vero e proprio centro di controllo dei nostri ritmi ormonali, fondamentali per il nostro organismo, è la ghiandola pineale.

Cos’è la ghiandola pineale

La ghiandola pineale è una ghiandola neuroendocrina proprio situata a livello del cervello ed è correlata all’invecchiamento del corpo umano.  Studi molto recenti hanno portato alla luce il fatto che la melatonina è un ormone prodotto proprio da questa ghiandola. Essa ha un ruolo importantissimo, non solo per mantenere la miglior funzione fisiologica di tutto il corpo, ma anche per ritardare l’invecchiamento e soprattutto per andare a ridurre la possibilità di malattie cardiovascolari. Questo è importantissimo perché l’invecchiamento coinvolge tutto il nostro sistema immunitario e quindi, di conseguenza, tutto il nostro sistema endocrino e nervoso va in progressivo declino.

La ghiandola pineale è dunque strettamente correlata con questo processo ed essa, nel tempo, tende a calcificarsi gradualmente quindi a diventare sempre più piccola. Questo è un fenomeno fisiologico poiché l‘invecchiamento è la normale funzione dell’essere umano e quindi la ghiandola pineale tende a diminuire. Tuttavia è possibile non eliminare il problema, ma in qualche modo arginarlo per influire sulla ghiandola pineale per un miglioramento delle condizioni di vita e per andare a proteggere il nostro sistema cardiovascolare, ridurre radicali liberi e quindi anche per un invecchiamento meno precoce.

Come attivare la ghiandola pineale

Uno di metodi più semplici e migliori per andare a riattivare o stimolare la ghiandola pineale è stare più tempo possibile alla luce durante il giorno. Questo ha davvero un effetto stimolante perché la luce è in grado di andare ad influire positivamente sulla ghiandola pineale, ma questo vale solo per la luce del giorno. La luce di schermi luminosi come televisione o computer, soprattutto se utilizzate nelle ore serali, non sono affatto qualcosa di ottimale per la nostra ghiandola pineale, anzi. È invece molto importante cercare di evitare sempre nelle ore serali di passare molto tempo davanti agli schermi, perché essi vanno a simulare in modo negativo il nostro corpo impedendoci di dormire e peggiorando la funzione della ghiandola pineale.

È molto importante riposarsi e quindi dormire quando fuori è buio e quindi rispettando davvero i ritmi del tempo e della natura. In questo modo il nostro corpo è come se seguisse uno schema predefinito e risulterà anche a lui più facile addormentarsi e risvegliarsi nei modi e nei tempi corretti.  Per questo motivo un grande problema è il jet lag o ancora peggio i turni notturni delle persone che hanno la necessità di lavorare anche di notte.

Questo perchè va si vanno a modificare le fasi buio luce che sono fondamentali per il buon funzionamento della ghiandola pineale. Dell’abitudine di certo migliore è proprio quello di avere abitudini regolari. Seguire una sorta di tabella di marcia è sempre molto importante per abituare il nostro corpo e non sottoporlo a stress che può essere causa di invecchiamento precoce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*