Tecnologia

Tagliare nano Sim: si può fare? Quali sono i rischi?

Lo scopo della tecnologia è quello di facilitare la vita delle persone e renderla il più possibile pratica e comoda. Uno degli oggetti che ormai è diventato indispensabile per ognuno di noi è il telefono cellulare, che nel tempo si è evoluto moltissimo e ha cambiato completamente forma e funzione. Dai primi cellulari molto grandi e poco pratici, si è passati ai cellulari minimale, molto piccoli e a conchiglia, fino ad arrivare agli smartphone.

Quello che si è radicalmente evoluto non è tanto l’esterno, visibile a tutti, ma l’interno del cellulare. Quello che fa davvero la differenza sono i circuiti e la loro funzione, sempre più evoluta e in grado di dare servizi. Per far questo è stata necessaria una riduzione della misura di alcune componenti, come ad esempio la Sim, che da dimensioni standard è passata a micro Sim, fino ad arrivare alle attuali nano Sim. Rispetto ad altre componenti che vanno cambiate, la Sim è sempre la stessa e l’unica cosa che rimane da fare è tagliarla delle dimensioni adatte, ma non sempre questo è semplice.

Il passaggio da micro a nano Sim

La Sim standard che tutti i telefoni cellulari avevano, era già di dimensioni ridotte ma era compatibile con tutti i modelli in circolazione. Per molti anni, nonostante l’evoluzione dei telefoni cellulari, la dimensione della tessera Sim non è mai cambiata. Questo è stato un bel vantaggio, poichè non era necessario preoccuparsi di trovare un telefono compatibile o di creare una nuova Sim che avesse lo stesso numero, ma con dimensioni differenti.

Un primo passaggio è stato quello che porta da Sim standard a micro Sim, ovvero una tesserina di forma ridotta che potesse essere compatibile con la nuova dimensione all’interno dello scomparto del cellulare. Inizialmente la maggior parte delle persone preferiva rivolgersi ad un punto vendita per poter fare un vero e proprio duplicato della Sim, ma in dimensioni micro.

Con il passaggio da micro a nano Sim, le cose però sono cambiate. Sempre più persone, infatti, hanno deciso di tagliare da soli la propria schedina e adattarla alle dimensioni del telefono. Questa è di certo una cosa fattibile e non eccessivamente complicata, ma bisogna fare molta attenzione

Come tagliare una nano Sim

Passare da una Sim standard o da una micro Sim ad una nano Sim è possibile, ma bisogna fare molta attenzione. Quello che innanzitutto occorre è l‘adattatore con la guida per le dimensioni. Un adattatore, se non si ha già, è molto facile da trovare presso qualunque rivenditore e sarà perfetto per questo scopo. La cosa fondamentale è fare moltissima attenzione a non tagliare parte del chip della Sim, altrimenti questa smetterà di funzionare e occorrerà comprarne un’altra.

Una volta che si ha l’adattatore, si potranno tracciare delle piccole linee guida con la matita sulla micro Sim della dimensione che avrà la nostra nano. E’ sempre meglio cercare di tracciare linee precise per dare un taglio netto e perfetto fin da subito. I ritocchi sono possibili, ma bisogna fare poi attenzione a non esagerare e fare danni. Una volta tracciate le linee guida, con un bel taglio netto si potrà avere la nano Sim tagliata e perfetta per essere inserita nel cellulare.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *