Assemblare il pc
Tecnologia

Assemblare il PC: quando conviene? La guida pratica

Acquistare un pc a volte può essere molto costoso. Fortunatamente, in vendita si trovano numerose componenti che rendono possibile assemblare il Pc da soli, senza l’aiuto di un tecnico o di un professionista. Queste componenti possono essere acquistate online senza spendere un occhio della testa, facendo quindi risparmiare all’utente anche diverse centinaia di euro senza che questo rinunci ad un computer dalle prestazioni elevate.  L’importante è non scoraggiarsi, perché anche se si è alle prime armi, è possibile assemblare un computer facilmente.

Assemblare il Pc da soli: quali componenti acquistare

Per assemblare un computer fisso, il primo passo da fare è quello di sapere quali sono le componenti necessarie per il corretto funzionamento del tuo Pc.

Il computer, per poter elaborare correttamente i dati, deve essere dotato di un processore Intel o AMD, di una scheda madre, della memoria RAM e un hard disk piuttosto capiente, una scheda video, scheda audio, l’alimentatore, un dissipatore, ed il case. Eventualmente, se lo ritenete necessario, potete anche acquistare un lettore DVD oppure un masterizzatore, o un lettore SD.

La scheda madre è dotata di alloggiamenti per la RAM, e prese USB. Pertanto è bene sceglierne una che abbia una buona capacità di RAM (intesa sia come numero di alloggiamenti, sia come potenza), e un buon numero di prese USB.

La scheda video e la scheda audio, invece,  devono essere abbastanza potenti da fornire le giuste prestazioni che sono necessarie agli scopi di utilizzo prefissati dall’utente. Per esempio, se assemblo un PC per registrare canzoni, oppure per utilizzarlo principalmente come console, ovviamente queste due schede dovranno essere adeguate a questo tipo di utilizzo.

La guida pratica per assemblare il computer passo dopo passo

Dopo avere acquistato tutte le componenti,  si può passare finalmente assemblare tutti i pezzi del computer e dare quindi vita al computer fisso.

Il primo passo da fare è quello di prendere il case, aprirlo, e controllare i vari alloggiamenti, per identificare quale componente inserire in ogni spazio.

A questo punto prepara la scheda madre, inserendo la memoria RAM, installando il processore e il dissipatore.

Prendi quindi il case, ed inserisci l’alimentatore nella sezione vuota in alto, assicurandoti che non vi sia nulla che ostacoli la rotazione della ventola, e che sia ben fissato al computer. A questo punto collega l’alimentatore alla scheda madre, ed inserisci anche questa nell’apposito spazio.  Presta attenzione al fatto che tutte le porte siano allineate con quelle del case, e che le viti siano ben strette in modo che la scheda madre sia ben collocata al suo alloggiamento.

Il prossimo passo è quello di collegare l’hard disk alla scheda madre, ed inserire anche questo nel suo spazio. Può capitare tuttavia che l’alloggiamento dell’hard disk si trovi nella parte alta del computer. In questo caso sarebbe meglio inserirlo prima della scheda madre, per non essere ostacolati dalla stessa durante il fissaggio.

A questo punto si può passare ad inserire le schede video e audio, connettendole sempre alla scheda madre.

Dopo essersi assicurati che tutto sia ben connesso, e correttamente inserito nel proprio alloggiamento, è finalmente possibile richiudere il case e accendere il computer.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *