lavoro
Economia

Contratti forward: che cosa sono? Come funzionano? Si può guadagnare davvero?

Se ci pensiamo, passiamo la maggior parte del nostro tempo a compiere delle azioni abitudinarie: quanto tempo impieghiamo nel dormire, nel mangiare o nel lavorare. Lavorare, infatti, impegna gran parte della nostra vita; quando siamo più giovani, il nostro compito è studiare, ma tutto questo é sempre unicamente finalizzato al lavoro e al trovare una professione che realmente ci gratifichi. Oggi ci occupiamo di lavoro ed in particolar modo dei contratti forward: che cosa sono? Come funzionano? Si può guadagnare davvero?

Quando sentiamo parlare di contratto, i nostri occhi si illuminano nel pensare che finalmente abbiamo trovato un impiego stabile: soprattutto nella situazione odierna, dove molte persone nello scorso anno hanno perso il lavoro, pensare di poter tornare alla normalità fa davvero bene. Tuttavia di contratti ve ne sono diverse tipologie ed è utile conoscere quali sono i principali, per non rimanere spiazzato: oggi ci occupiamo dei contratti forward e vediamo cosa sono.

Cosa sono

Se pensiamo al termine inglese forward, già abbiamo un’idea di quello che può significare siglare un contratto forward nell’ambiente finanziario. Un contratto forward è un particolare tipo di accordo in cui le parti, dopo aver aggiunto l’accordo (ad esempio su un determinato bene), si impegnano a versare successivamente (avanti, ecco il termine) la parte corrisposta. Per fissare il concetto facciamo subito un breve esempio: supponiamo che i contraenti si accordino per la vendita di un auto. Se la liquidazione del denaro avviene subito, e cioè appena raggiunto il patto, allora ci troviamo di fronte ad un contratto classico; se le due parti si impegnano a portare a termine il pagamento e la consegna in una data prefissata, allora ci troviamo di fronte ad un contratto forward e quindi a termine.

Ovviamente questo contratto ha molteplici vantaggi ed infatti questa pratica finanziaria affonda le sue radici già nel XV secolo. Questo contratto è innanzitutto pensato da tutti quei venditori che si vogliono proteggere dal rialzo dei prezzi: avendo già concordato nei minimi dettagli il prezzo, quantità, il compratore si protegge da quella che potrebbe essere l’inflazione da mercato. Allo stesso tempo, anche il venditore può evitare il problema della mancanza di merce di fronte ad un compratore.

Guadagno

È ovvio che dietro ai tanti pro, vi siano anche numerosi contro: un contratto del genere si rivelerà fruttuoso solamente nelle mani di chi lo saprà sfruttare al meglio. Quando si parla di investimenti a tempo, ciò che risulta davvero fondamentale è saper prevedere i tassi futuri in modo tale da poter effettuare degli acquisti il più vantaggiosi possibili. Quindi sì, in sostanza, questo tipo di contratto è utile per perseguire guadagno ma allo stesso tempo è necessaria un’importante analisi tecnica.

 

 

 

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *