Casa

Manutenzione caldaie: informazioni utili

Effettuare la manutenzione caldaie per il riscaldamento è un’azione obbligatoria per legge. In base all’età della caldaia devi far svolgere quest’operazione seguendo precise tempistiche. In questo articolo, quindi, vedremo tutte le principali informazioni utili sulle procedure da seguire e sui relativi costi medi. Il professionista a cui vi affiderete per la manutenzione, vi darà tutti i consigli più utili per il vostro specifico caso.

Un idraulico a Milano, ad esempio, sarà sicuramente a conoscenza delle eventuali particolari norme presenti in città per la gestione di caldaie e scaldabagni.

Caratteristiche principali della manutenzione caldaie a gas

Effettuare la revisione della caldaia significa effettuare una sorta di check up che va svolto in modo regolare nel corso della vita del sistema. La revisione e la manutenzione della caldaia è importante anche in termini di sicurezza dell’impianto. Infatti, viene utilizzato un combustibile e si tratta quindi di un’apparecchiatura potenzialmente pericolosa.

Effettuare una revisione significa realizzare due differenti operazioni sulla caldaia: la manutenzione ordinaria (per la sicurezza) e il controllo dell’efficienza energetica e la verifica dei fumi.

Gli interventi sono obbligatori per legge e se non li rispetti puoi rischiare di subire delle sanzioni a seguito di ispezioni che vengono effettuate a campione. La manutenzione può essere realizzata solamente da ditte abilitate.

A chi affidarsi per gli interventi di manutenzione caldaie

Gli interventi di manutenzione devono essere effettuati da ditte abilitate come previsto da un preciso decreto. Ad effettuare la manutenzione sono, quindi, tecnici competenti e qualificati.

In alcuni casi è la ditta di manutenzione ad avvisarti, in altri dovrai essere tu stesso ad occuparti di richiedere il controllo da parte di un tecnico specializzato.

Il nostro consiglio è quello di contattare più società. In questo modo potrai confrontare più preventivi e scegliere quello più conveniente dal punto di vista economico e affidabile.

Quali sono gli interventi che un tecnico deve effettuare per il controllo della caldaia

Quando chiami un idraulico abilitato o un tecnico per la manutenzione della caldaia devi controllare che si occupi della pulizia del bruciatore e dello scambiatore; il controllo dei filtri e del tiraggio dei fumi; il controllo della ventilazione dell’ambiente in cui è installata.

Si tratta, quindi, di un esame di tipo visivo e di una prova di tipo funzionale di tutto il generatore e dei vari sistemi collegati.

Tramite il controllo dei fumi, invece, vengono analizzate le emissioni e si verifica il livello di concentrazione delle sostanze inquinanti, verificando che rientrino nei limiti di legge.

Per quanto riguarda la frequenza della manutenzione, le caldaie non a gas vanno controllate ogni anno, quelle a gas con più di 8 anni richiedono un intervento ogni due anni. Le caldaie a gas con meno di 8 anni ma a camera stagna di tipo C vanno controllate ogni 4 anni, mentre quelle di tipo B ogni 2 anni.

Il costo per la manutenzione della caldaia

Per quanto riguarda il costo per la revisione e manutenzione della caldaia questo si aggira, mediamente, intorno ai 70/80 euro.

Il prezzo può cambiare in base alla tua regione e alla ditta a cui ti rivolgi per svolgere l’intervento. La verifica delle emissioni, invece, ha un costo superiore che può raggiungere anche i 120 euro.

Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria ti ricordiamo che questa spetta all’inquilino, così come i costi per il combustibile. Invece, la manutenzione straordinaria è a carico del proprietario dell’abitazione.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.