Curiosità

Funerale con cremazione: tutto quello che c’è da sapere

I dati raccolti negli ultimi anni ci dimostrano che la cremazione, in Italia, è un metodo di sepoltura che viene scelto sempre più frequentemente.Solo nel 2019, infatti, sono state cremate circa 200.000 salme, ma come funziona un funerale con cremazione?
Sicuramente, il primo passo è quello di rivolgersi a dei professionisti come chi lavora nell’agenzia di pompe funebri a Roma, la Cattolica San Lorenzo, in maniera tale da essere guidati al meglio sia dal punto di vista burocratico che pratico.
Quando ci si ritrova ad organizzare un funerale, infatti, si sceglie tra la sepoltura e la cremazione del defunto, scelta che, in assenza di testamento scritto, viene fatta da chi si occupa del funerale.

La procedura di cremazione

Il processo di cremazione consiste nel bruciare il corpo del defunto e ridurlo in cenere in una fase successiva, le ceneri ottenute vengono poi raccolte all’interno di un’urna.
La scelta della cremazione non è banale, le ragioni per cui vi si ricorre sono diverse: economiche, famiglie che abitano in luoghi diversi, declino del sentimento religioso, cimiteri pieni.
Tuttavia non sempre si ha ben chiaro di che cosa si tratti e quale sia la posizione della chiesa in merito, cercheremo dunque di rispondere ad alcune delle domande più frequenti.
Il processo di cremazione dura, in media, un’ora e mezza, tempo che può aumentare in base al corpo del defunto e alla bara scelta.
La bara viene posta all’interno del forno crematorio a 850° C, al termine della cremazione si pongono le ceneri all’interno di un’urna funeraria su cui viene posta una targa identificativa con nome, data di nascita e data di morte.
Il ritiro delle ceneri funebri può essere effettuato dalla famiglia o dagli amministratori di pompe funebri.

Il costo

Quando ci si ritrova ad organizzare un funerale con cremazione è spontaneo chiedersi il costo dello stesso.
Senza dubbio la cremazione è più economica della tradizionale sepoltura, ma naturalmente non bisogna dimenticare di dover fare una distinzione tra il costo della cremazione in sé ed il costo complessivo del funerale.
Al costo della cremazione vanno infatti sommati i costi delle esequie che variano con le scelte individuali e con il luogo in cui si esegue l’operazione.
Il costo in linea di massima varia di regione in regione, ma nel caso di un funerale con cremazione vi sono differenze consistenti, rendendo necessario ricorrervi per alcune famiglie.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento