gym
Sport

Sovrallenamento rimedi: ecco cosa fare e non fare per risolvere il problema

Allenarsi è un modo per prendersi cura non solo della propria salute, in primo luogo, ma anche del proprio aspetto fisico. Piacersi allo specchio, ma anche semplicemente svegliarsi la mattina e sentirsi in forma e dire addio a vecchi dolori da vita sedentaria, non ha prezzo. La voglia di arrivare il più velocemente possibile all’obiettivo che ci siamo fissati, però, può essere controproducente. Il corpo ha bisogno di rispettare tempi e ritmi naturali che, ovviamente, non possono e non devono essere forzati. Cosa fare allora quando ci troviamo in uno stato di sovrallenamento? Ecco tutto quello che dovete sapere sul sovrallenamento rimedi, cosa fare e cosa non fare per risolvere il problema nel minor tempo possibile e tornare subito ad allenarsi.

Che cos’è?

Prima di esplorare quelli che sono i rimedi per il sovrallenamento, è opportuno fare un passo indietro e cercare di capire in primo luogo che cos’è il sovrallenamento. Il sovrallenamento (spesso anche overtraining, in inglese), si verifica quando si eccede con l’allenamento sia in termini di volume che di intensità e frequenza.

Questo eccesso può provocare conseguenze tanto fisiche quanto psicologiche. Dal punto di vista fisico, infatti, si palesa con un malessere generale, sensazione di debolezza e stanchezza e, soprattutto, l’incapacità di migliorare le proprie prestazioni. In altre parole, si verifica una sorta di stallo, in cui l’atleta (generalmente professionista) non riesce più a superare i suoi precedenti record a causa di una perdita di energia e forza.

L’aspetto psicologico si manifesta invece in un cambiamento dell’atteggiamento verso l’allenamento. Si perde la motivazione, la concentrazione e la voglia di continuare. L’autostima ne risente allo stesso modo, causando anche una conseguente instabilità emotiva, depressione e tristezza accompagnati da un atteggiamento di rinuncia.

Le cause più frequenti del sovrallenamento (o sindrome da sovrallenamento) sono da rinvenire in un improvviso aumento del carico di allenamento che si protrae per un periodo di tempo lungo senza periodi di recupero adeguati. Generalmente si tratta di allenamenti particolarmente intensi e/o ad alto volume, motivo per cui è un condizione che si riscontra quasi esclusivamente in atleti professionisti o che comunque praticano lo sport a livello agonistico..

Sovrallenamento rimedi e consigli

Come fare quindi per evitare che la propria attività fisica sfoci in sovrallenamento? In primo luogo è bene evitare di esporsi a questo rischio e a fare sempre attenzione ai segnali che ci manda il nostro corpo. Se sentiamo che stiamo andando oltre i nostri limiti, tanto da non notare alcun apprezzabile miglioramento, è opportuno sospendere o quantomeno ridurre l’attività. Generalmente sono sufficienti pochi giorni di riposo.

Condurre uno stile di vita equilibrato e sano, con un sonno riposante e sufficiente, è ovviamente alla base. Gli allenamenti, poi, dovrebbero essere il meno monotoni possibile. Infine, gli obiettivi da raggiungere devono sempre essere realistici e mai estremi. In questo modo le nostre aspettative non saranno deluse e sarà più difficile cadere nella trappola dello scoraggiamento.

Per il sovrallenamento rimedi sono principalmente questi: uno stile di vita sano ed equilibrato coadiuvato da una dieta bilanciata, né ipercalorica né ipocalorica. Tra gli altri rimedi sovrallenamento troviamo anche quello di assumere integratori. In particolare quelli idrosalini e multivitaminici, ma anche con maltodestrine o vitargo e amminoacidi ramificati, creatina, carnitina, amminoacidi essenziali e proteine ad alto valore biologico.

Altre sostanze che possono aiutare al benessere psicofisico e che costituiscono per il sovrallenamento rimedi, sono Omega 3, probiotici, vitamina D, vitamina C, omega 3, antiossidanti polifenolici, zinco e selenio.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.