Yasminelle pillola anticoncezionale: cos’è, come funziona, metodo di assunzione

Yasminelle pillola anticoncezionale: cos’è, come funziona, metodo di assunzione

La pillola Yasminelle consiste in un anticoncezionale femminile specifico che può essere prescritto dal proprio medico curante di base o ginecologo. I contraccettivi ormonali si dimostrano particolarmente efficaci nella prevenzione di una gravidanza, ma come funzionano e quali sono i rischi annessi alla salute?

Anticoncezionale Yasminelle: cos’è, come funziona

La pillola Yasminelle è l’erede della precedente versione Yasmine, uno degli anticoncezionali più conosciuti sul mercato. La nuova versione va ad eliminare la maggior parte degli effetti collaterali della pillola precedente, senza mutare la sua efficacia e copertura. La pillola Yasminelle aiuta a contrastare i dolori mestruali e a regolarizzare sia il ciclo, sia la produzione di sebo.

I principi attivi della pillola rimangono presenti nell’organismo, dopo l’assunzione, per circa 24 ore prima di essere eliminati dalle feci e dalle urine. Gli eccipienti della pillola Yasminelle sono l’etinilestradiolo e il drospirenone.

Modalità di assunzione e posologia

Come deve essere assunta la pillola contraccettiva Yasminelle? La posologia prevede l’assunzione giornaliera di 1 pillola, preferibilmente alla stessa ora, per 21 giorni equivalenti al numero totale di pillole presenti nel blister. In caso di dimenticanza Yasminelle può essere assunta anche a ore di distanza, entro un massimo di 12 ore, seguendo in questo caso le indicazioni riportate all’interno del bugiardino presente nella confezione di acquisto.

Al termine dell’assunzione di un intero blister di pillole è necessario sospendere il trattamento per una settimana, all’interno della quale si verificano le mestruazioni.

Effetti collaterali e controindicazioni

Quali effetti collaterali e controindicazioni presenta la pillola Yasminelle? Nella maggior parte dei casi le controindicazioni associate alla pillola si dimostrano del tutto blande e minori rispetto alla versione Yasmine precedente. Gli effetti collaterali più frequenti comprendono dolori allo stomaco, mal di testa, dolore più o meno intenso al seno. In casi più rari si registrano deficit del sonno, reazioni allergiche e casi di Herpes Simplex.

In alcuni casi la pillola Yasminelle può essere sconsigliata ai soggetti allergici o ipersensibili ai principi attivi, soggetti affetti da deficit della coagulazione del sangue, nei casi a rischio di trombosi, diabete, colesterolo alto, insufficienza renale, insufficienza epatica e ipertensione. Anche in caso di precedenti infarti e ictus la pillola contraccettiva non può essere assunta ed è preferibile consultare il proprio medico curante.

Yasminelle può entrare in alterazione con altre terapie farmacologiche come i trattamenti per la cura dell’HIV, epatite C, trattamenti per la tubercolosi, epilessia. Yasminelle non deve essere inoltre assunta in caso di gravidanza e allattamento o sospetto di gravidanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*