Salute

Il Covid: come ha cambiato le nostre vite

Tutti sappiamo che la pandemia da Covid-19 in atto in tutto il mondo lo sta già cambiando; ma in che modo?

Certamente il lockdown internazionale che abbiamo vissuto e la sospensione delle attività commerciali e civiche nei Paesi ha dato inizio alla modifica di alcuni di questi aspetti a livello globale rivelando che le fondamenta su cui si regge il mondo sviluppato non sono poi così solide.

Le pandemie precedenti, come la peste nera e l’influenza spagnola hanno causato gravi conseguenze nel mondo ma chissà se anche i cambiamenti ha portati da questa attuale pandemia saranno destinati a durare.

Come si è modificato lo stile di vita

Per tutti noi vivere il lockdown e stato uno shock che ha ribaltato il nostro stile di vita sempre frenetico costringendo tutta la famiglia a stare 24 ore su 24 sotto lo stesso tetto e questo ci ha portato a fare dei cambiamenti alla vita di tutti i giorni.

Nonostante la distanza fisica, la possibilità di utilizzare i social media ed internet ci hanno permesso di rimanere in contatto con familiari e amici; sembra perciò che le relazioni sociali non abbiano sofferto troppo; allo stesso tempo abbiamo riscoperto interessi ed hobby che non sapevamo di avere E abbiamo condiviso la crisi e le difficoltà che questa condizione ci sta facendo vivere, accomunandoci senza distinzioni.

Nonostante il look down non si è più generale in tanti hanno riscoperto il tempo per la cucina, Per la sana alimentazione, per la scelta degli ingredienti e, perché no, anche per la coltivazione di un piccolo orto sul balcone di casa o nel giardino.

Mamma e papà hanno condiviso con i figli progetti artistici e creativi riscoprendo le attività dello stare insieme che erano andate perse a causa della moderna vita frenetica.

Uno dei motivi principali di questi cambiamenti è stato lo smart working ho la sospensione temporanea della propria attività. Per coloro i quali dal cambiamento sarà irreversibile lo stile di vita muterà sicuramente sotto questo aspetto.

A proposito del luogo di lavoro

Come abbiamo detto, e quasi tutto il mondo, il lockdown è stato rimosso a favore del distanziamento fisico. Ma cosa è cambiato sul posto di lavoro?

Tra le tante novità se non ci sono i controlli relativi alla temperatura e l’abolizione dell’hot-desking. Anche l’organizzazione degli uffici più affollati deve essere rivista con una diminuzione delle scrivanie che si può tradurre in uno scaglionamento dei turni di lavoro.

Ciò potrebbe portare a una conseguente diminuzione del pendolarismo e del traffico in determinate fasce orarie. D’altra parte, però, assistiamo ad un periodo storico in cui i trasporti pubblici viaggiano a capacità ridotta per mantenere il distanziamento sociale e quindi molti cittadini che prima non utilizzavano l’auto personale saranno costretti a prenderla oppure ad adattarsi a mezzi di trasporto mai considerati prima come la bicicletta. La conseguenza di questa scelta sarà, ad esempio, un aumento delle piste ciclabili: come si può notare tutta una catena di cambiamenti Che potrebbero apportare anche notevoli benefici all’ambiente.

A proposito: il clima

Proprio a tal proposito è opportuno parlare del clima. E infatti, forse proprio a causa della coda uno generalizzato si osserva un notevole miglioramento dell’ambiente urbano nelle grandi città. Si spera e questo possa essere un cambiamento duraturo e non destinato a scomparire quando l’umanità sarà libera di riprendere alcune abitudini.

Da analisi satellitari si può vedere come sia calato il livello di biossido di azoto nell’atmosfera ed anche la quantità di particelle di fuliggine nell’aria. a causa del rallentamento dell’economia stanno diminuendo anche le emissioni di CO2 ed anche il livello del riscaldamento globale e all’interno del range previsto dall’accordo di Parigi.

Con la pandemia non è stato difficile convincere l’opinione pubblica che interventi fossero necessari per una sicurezza collettiva e ciò si è riflesso anche il cambiamento climatico che, nonostante abbia un collegamento meno evidente con la malattia e con la morte e comunque un tema molto scottante.

Per quanto riguarda la morte

Proprio in relazione a questo argomento, i cambiamenti sono stati parecchi perché a causa del divieto di assembramento è cambiata anche la possibilità di optare per la sepoltura o la cremazione a Roma o di riunirsi per l’estremo saluto ai familiari.

Vediamo quindi quanto è importante riflettere su quello che questa pandemia ci ha insegnato e metterlo da parte per il prossimo futuro.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *