Casa

Come riparare le crepe nelle strutture in calcestruzzo con le iniezioni per l’edilizia

Le strutture in calcestruzzo rappresentano una soluzione edilizia piuttosto diffusa, soprattutto per i fabbricati industriali, le sedi aziendali e le opere pubbliche, tuttavia vantano una presenza considerevole anche nell’edilizia privata. Il cemento unito agli aggreganti, infatti, è in grado di offrire una serie di vantaggi se utilizzato per gli elementi murali e i rivestimenti della casa o dell’impresa, in quanto è particolarmente resistente, abbastanza economico e impermeabile all’acqua.

Ad ogni modo, con il tempo o in seguito ad eventi specifici, i manufatti in calcestruzzo possono presentare delle crepe, fessure anche di piccole dimensioni che non vanno assolutamente sottovalutate. Le cause possono essere diverse, da un errore tecnico a una manutenzione imprecisa, tuttavia è possibile risolvere questo difetto in modo ottimale, riparando le crepe con iniezioni per l’edilizia.

Le principali cause delle fessure nel calcestruzzo

Le motivazioni che possono provocare la comparsa di crepe nel calcestruzzo sono diverse, a partire da un errore umano dovuto a vari sbagli, come una formulazione errata della miscela, una presenza eccessiva di acqua nella betoniera, oppure la scelta di materiali non adeguati. Ovviamente non sempre la formazione di fessure può essere riconducibile a un mal servizio, poiché in alcune circostanze le cause possono essere diverse.

Ad esempio, l’origine del deterioramento potrebbe essere un calore eccessivo durante la posa in opera, una fuoriuscita d’acqua legata alla rottura di una tubatura, oppure alla presenza di condizioni climatiche avverse al momento della stesura del cemento. In questi casi bisogna prestare grande attenzione, poiché un elemento in calcestruzzo fessurato non è più in grado di assicurare le medesime prestazioni, in termini di sopportazione dei carichi e delle sollecitazioni.

Le iniezioni per riempire le fessure nel calcestruzzo

Per la riparazione delle strutture murarie in calcestruzzo una delle migliori soluzioni sono le iniezioni per l’edilizia, una tecnica particolare proposta tramite servizi come quelli offerti da Yume Srl, impresa specializzata in questo settore in grado di offrire tecnologie innovative non invasive. L’azienda, infatti, mette a disposizione sistemi specifici per il trattamento di crepe e fessure, con metodologie che consentono di preservare il manufatto, minimizzando i disagi e ottimizzando le tempistiche dell’intervento.

Con le iniezioni per l’edilizia è possibile riempire anche vuoti molto piccoli, usando appositi materiali con una formulazione specifica a base di resine e composti minerali per le microiniezioni. Ad ogni modo, ogni materiale viene opportunamente selezionato a seconda della superficie sulla quale intervenire, con un’applicazione che avviene tramite pompe manuali o elettriche attraverso una modalità a bassa pressione, per proteggere la struttura e assicurare una stesura omogenea.

Per le crepe più superficiali, invece, si possono evitare in alcuni casi le perforazioni, usando al loro posto dei composti speciali per realizzare riempimenti con colatura del composto direttamente all’interno della fessura. Questa tecnica consente di riparare qualsiasi superficie in calcestruzzo, come pavimenti, volte, archi, pareti e soffitti, ma anche travi, facciate, massetti cementizi e solai, con una vasta flessibilità di contesti applicativi.

Perché usare le iniezioni per l’edilizia per riparare il calcestruzzo danneggiato?

In condizioni normali, la durabilità dei manufatti in calcestruzzo viene garantita anche fino a 50 anni, per questo motivo si tratta di una soluzione edilizia così apprezzata, specialmente in ambito industriale e aziendale, in quanto consente di realizzare investimenti di lungo termine e ottimizzare gli interventi di manutenzione. Tuttavia, nel corso degli anni, questo materiale è soggetto alle micro-fessure, un fenomeno del tutto normale e abbastanza frequente, il quale però ne riduce sensibilmente la capacità di durare a lungo nel tempo.

Le cause principali, come abbiamo visto, sono le aggressioni ambientali, capaci di aprire un cammino agli agenti atmosferici per raggiungere l’armatura interna, un evento che mette a rischio l’intera integrità strutturale dell’elemento cementizio. Le iniezioni per l’edilizia permettono di intervenire in maniera chirurgica, per realizzare un adeguato consolidamento strutturale delle murature in calcestruzzo e ripristinare le performance del manufatto.

In questo modo è possibile recuperare la struttura compromessa in modo ottimale, sfruttando i vantaggi di queste tecnologie all’avanguardia nel settore edilizio, con una soluzione che garantisce la massima durata nel tempo e un risultato certificato tramite appositi test effettuati in loco. Inoltre, con questo metodo si possono risolvere anche problemi di infiltrazioni d’acqua, umidità di risalita e altre problematiche simili, per proteggere la struttura muraria attraverso un intervento non invasivo.

Ovviamente è necessario rivolgersi ad imprese con grande esperienza nel settore, in quanto la qualità del servizio è indispensabile per beneficiare di prestazioni elevate una volta conclusa l’opera. Una struttura trattata in maniera professionale con le iniezioni per l’edilizia, infatti, può recuperare le sue caratteristiche tecniche originali, per usufruire nuovamente dei numerosi vantaggi garantiti dai manufatti in calcestruzzo.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *