sony smartwatch
Tecnologia

Sony smartwatch: la classifica dei migliori modelli.

Vanno sempre più di moda gli Smartwatch in questi ultimi tempi, forse perché con tutte le funzionalità integrate danno l’illusione di essere una spia dei film. Ed è un po’ così che ci si sente indossando al polso un Sony Smartwatch 3, così piccolo e comodo ma con tantissime applicazionifunzioni integrate nel sistema, da dimenticarsi che la sua funzione principale è quella di indicare l’ora.

Gli Smartwatch della Sony sono per lo più equipaggiati con sistema operativo Android, anche se non manca qualche modello che ha un sistema operativo Sony. Quest’ultimo caso è più frequente nei modelli più economici, con ridotte funzionalità. Entrambi i sistemi operativi, ad ogni modo, sono compatibili sia con telefoni Android, che con telefoni Apple, pertanto la scelta è da orientare in base alla qualità del prodotto. Prima di procedere con l’acquisto, è bene fare qualche confronto tra i vari modelli, e capire quale è più adatto a noi.

Come scegliere il modello giusto del Sony Smartwatch

Il modello giusto è quello che rispecchia ciò che noi vorremmo da questo dispositivo. Trattandosi di un orologio, dovrà essere comodo, con un cinturino morbido e che si adatta al polso. Meglio prediligere, inoltre, colori neutri, in modo da poterlo utilizzare in qualsiasi occasione senza essere mai fuori luogo.

Anche l’autonomia della batteria deve essere buona. Trattandosi di un orologio, la batteria deve essere in grado di durare senza problemi più di un giorno, e che soprattutto non si spenga nel bel mezzo della giornata.

Infine non deve avere problemi a collegarsi col cellulare. Poiché una delle funzioni principali oltre a indicare l’ora e fare da contapassi, è quella di leggere le notifiche del telefono, è bene che il Bluetooth, Gps, e Wifi funzionino perfettamente.

Sony Smartwatch 3 SWR50Il

Sony Smatwatch 3 è senz’altro al primo posto in classifica. Rispetto alle altre versioni, questo modello, ha un display a basso consumo, più autonomia, e più funzionalità. Ha moltissimi sensori, tra cui la bussola, l’accelerometro, il giroscopio e il GPS. Permette inoltre di tracciare l’attività fisica senza dover ricorrere al telefono, ed è resistente all’acqua.

Il dispositivo ha un sistema Android Wear, ed è compatibile con tutti gli smartphone, sia Android che Apple.

Sony SW2

Anche questo modello è resistente all’acqua, con un’autonomia di circa tre o massimo quattro giorni. Ha tante applicazioni preinstallate anche se non ha come sistema operativo Android. Si connette con Bluetooth, ed è compatibile sia con Apple che con Android, anche se col primo ha funzionalità limitate.

Sony Smartwatch: Sony Smartband SWR30

Nonostante il nome dello Smartband SWR30 inganni, si tratta di un vero e proprio Smarwatch con funzionalità di Smarband. Ha microfono e speaker incorporato, e permette di chiamare, monitorare le notifiche del telefono, o ricevere chiamate. Oltre alle funzioni legate al benessere (contapassi, monitorare il sonno, ecc) ha numerose funzioni preinstallate, che possono essere gestite anche dallo Smatphone.

L’autonomia è di tre giorni, e il design che lo fa assomigliare ad uno smartband, lo rende comodissimo anche per fare sport. Ha infatti un display curvo di 1,4″, che si adatta perfettamente al polso. Infine, è compatibile con qualsiasi cellulare, sia Apple che Android.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *