gatti che soffiano
Curiosità

Gattini che soffiano: perché lo fanno? Come comportarsi?

Il mondo animale è davvero affascinante: esso pullula di specie diverse, tutte meravigliose e ammalianti. Per osservare gli animali più grandi siamo abituati a servirci dei nostri dispositivi digitali, che ci guidano alla scoperta delle specie più particolari, anche se non mancano gli avventurosi che dedicano le proprie vacanze proprio alla ricerca degli animali caratteristici. Oggi però non andiamo in posti particolari ma ci soffermiamo su uno degli animaletti più amati, da grandi e bambini: i gattini. In questa guida scopriamo perché i gattini soffiano e come è necessario comportarsi in questi casi.

I gatti sono uno degli animali domestici più amati: avere un gattino nella propria vita, ma in generale ogni animale, riempie il cuore di gioia ma soprattutto di un senso di responsabilità. Sono in molti coloro che attorcigliano il naso quando sentono qualche persona rivolgersi al proprio animale con “Vieni qui amore della mamma/papà”, eppure proprio una mamma ed un papà, si è responsabili di una vita che di certo non vale meno di nessun’altra cosa. È per questo motivo che oggi impariamo a conoscere uno dei segni distintivi dei gattini, il soffiare. Vediamo insieme che significa.

Cosa significa

Quando il proprio animale domestico soffia, di certo non è proprio un buon segno: come il lamento di un bambino fa intendere che ci sia qualcosa che non vada bene, così il soffiare del gatto indica un sentimento negativo. Com’è facile notare infatti, l’umore del gattino cambia, non è più felice bensì ha un’aria intimorita, come se stesse avvertendo una minaccia. Molto spesso, accompagnati a questo segno, il gatto potrebbe emettere miagolii più cupi o anche ringhiare, tutti sintomi di infelicità e di paura.

Cause

In generale questa reazione dipende essenzialmente dall’ambiente circostante. In generale sono due le possibili cause: sta reagendo ad una situazione di pericolo oppure vuole minacciare qualcun altro.
Nella prima situazione quello che il gatto tenderà a fare è arcuare la schiena, cercando di sembrare più grande di quello che è; nel secondo caso, invece, tenderà a diminuire le proprie dimensioni e, alla prima occasione, scapperà via.

C’è un’altra circostanza dove il gatto potrebbe sentirsi minacciato e, di conseguenza, soffiare, ossia quando nel nostro habitat entra un nuovo gattino. Il gatto infatti si sente minacciato e tenta di marcare il territorio: nei primi tempi è assolutamente normale, tuttavia se la situazione dovesse perdurare, questo é sintomo di uno squilibrio della fase di avvicinamento.

Infine, ultima circostanza da affrontare, è quando il gatto soffia al proprio padrone: di certo questa non è una bella situazione, quando si è alla ricerca di un po’ di tenerezza, vedere il proprio micetto alterato. Ovviamente, come noi essere umani, i gatti non amano sempre essere toccati, di conseguenza sta avvertendo di voler essere lasciato in pace. Tuttavia, se ciò accade ogni qualvolta viene toccato, allora ciò significa che sta avvertendo dolore e di conseguenza andrà portato dal veterinario.

 

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *