Medicina preventiva: cos’è, in che cosa consiste e come funziona

Medicina preventiva: cos’è, in che cosa consiste e come funziona

Passando da un concetto che esiste da molto tempo, quello di prevenzione, si passa a quello più rotondo e completo di Medicina Preventiva. Il concetto di prevenzione è molto antico anche se di certo è negli ultimi decenni che ha preso molto più piede, grazie a tutte le invenzioni in campo medico che sono state fatte.

Nella storia dell’umanità si è sempre parlato di prevenzione più che altro come una semplice osservazione quotidiana di ciò che effettivamente poteva essere utile al nostro organismo per contrastare diffusione o addirittura di impianto di una malattia. Nel tempo, grazie a tutti gli studi fatti e all’evoluzione, si è arrivati non semplicemente a prevenire in modo semplice e basta, ma invece ad un concetto di medicina preventiva più concreto è strutturato.

Lo sviluppo della coscienza legata alla prevenzione

E’ in questi ultimi anni le trasformazioni sociali ed economiche, il grande sviluppo che ha portato l’industrializzazione e l’organizzazione è cresciuta l’importanza di tutti quei problemi connessi. E’ cresciuta la percezione di ciò che prima non si prendeva in considerazione e cioè il fattore di rischio.

In passato la prevenzione era legata semplicemente all’osservazione di ciò che avveniva al corpo. Si cercava di evitare alcuni comportamenti e di prevenire in modo piuttosto casuale, o perlomeno senza avere un’idea precisa della motivazione per cui bisognasse agire in quel modo. Nel tempo, invece, sono stati studiati quelli che vengono chiamati fattori di rischio per le malattie e in particolar modo negli ultimi anni, delle malattie legate all’inquinamento terrestre idrico è atmosferico. 

Nel ‘900 si è riusciti ad associare questi fattori di rischio alla patologia che ne derivava e quindi a cercare degli screening più mirati per poter arginare questa problematica da ben prima che essa si presentasse. Mentre infatti all’inizio si andava ad osservare e cercare di curare ciò che già si conosceva e quindi la malattia da manifesta, adesso si cerca proprio di prevenire andando ad eseguire degli esami medici mirati.

Cos’è la medicina preventiva

Dal concetto di prevenzione, molto più ampio e molto meno specifico, è nato poi il concetto di Medicina Preventiva. Essa è una vera e propria branca della medicina che si occupa di impedire, o perlomeno di ostacolare, la comparsa delle patologie.

La Medicina Preventiva si distingue in 3 forme di prevenzione differente: primaria, secondaria e terziaria. La Medicina Preventiva primaria è quella che cerca di impedire in modo vero e proprio la comparsa della malattia. Lo fa cercando di rendere gli ambienti meno rischiosi e veicolo di sviluppo della malattia.

La Medicina Preventiva secondaria è quella che invece vuole andare proprio a diagnosticare in modo molto precoce qualche patologia. Questo viene fatto andando ad eseguire tutti quei test che possono essere utili  per vedere se  viene riscontrata qualche anomalia. La Medicina Preventiva terziaria è colei che tenta di andare a recuperare grazie alle tecniche riabilitative, quei soggetti che sono stati menomati delle loro capacità sia fisiche che anche psicologiche psichiche.

La Medicina Preventiva è molto importante, ma sempre più importanza sta assumendo anche e soprattutto l’educazione sanitaria, intesa come un qualcosa che le persone devono iniziare a prendere in considerazione per ovviare all’insorgere di patologie talvolta anche molto gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*