Salute

Cosa mangiare in gravidanza: menù, consigli e cosa evitare

Quando si parla di gravidanza si pensa molto spesso a tutto ciò che ruota attorno ad essa. Si pensa agli esami e a tutto il periodo in cui bisognerà avere un po’ più attenzione e un po’ più ascolto del proprio corpo, perché custodisce un’altra vita e quindi non dovrà essere sottoposto a sforzi eccessivi o a problematiche particolari.

Quello che inizialmente non salta subito all’occhio e non viene in mente, ma in un secondo tempo viene poi portato alla luce, è la problematica che riguarda il cibo.  Tutti sanno che le donne in gravidanza non possono mangiare esattamente cosa vogliono, ma spesso non si hanno le idee chiare su cosa e soprattutto sul perché.

Perché bisogna fare attenzione al cibo in gravidanza

Innanzitutto bisogna partire dal concetto che una donna in gravidanza non è una donna malata. Essa è anzi una donna in una condizione molto particolare che deve riguardarsi, ma che comunque sta bene. Detto questo è però importante fare attenzione con le cose che invece potrebbero andare ad influire grandemente sulla gravidanza, talvolta con risultati purtroppo davvero drammatici. L’attenzione al cibo è molto importante e talvolta si rischia di sottovalutarla con risultati, in alcuni casi sfortunati, davvero nefasti.

La donna in gravidanza deve fare molta attenzione ad evitare alcune tipologie di cibo che potrebbero contenere all’interno dei batteri che potrebbero provocare delle infezioni e addirittura portare all’aborto. Consumare degli alimenti controllati e soprattutto di cui si conosce la provenienza è sempre la scelta migliore a prescindere dalla gravidanza, ma in questa particolare condizione diventa davvero fondamentale.

Cosa mangiare in gravidanza

Una donna che aspetta un bambino è fondamentale che stia molto attenta a consumare i prodotti crudi. Talvolta non ci si pensa, ma moltissimi sono i prodotti crudi che noi consumiamo e che in una situazione normale non provocano problemi, ma che in una situazione come questa possono addirittura provocare un aborto.

Il caso ad esempio delle insalate russe, del tiramisù, del prosciutto crudo alimenti che potrebbero avere un problema batteriologico, come ad esempio quello della listeria. La Listeria è un batterio che in una persona normale può non provocare nulla se non una piccola gastroenterite, mentre in una donna in gravidanza potrebbe causare addirittura un aborto.

Il problema delle insalate russe e di tutti gli alimenti che utilizzano un uovo crudo è la salmonella, che può provocare salmonellosi e anche in questo caso problemi non secondari. È molto importante che una donna in gravidanza non consumi nemmeno alcol, che potrebbe andare a danneggiare il feto.

E’ molto importante fare attenzione in questa particolare condizione, per non andare a creare problemi davvero gravi al bimbo e per far proseguire la gravidanza nel migliore dei modi. Nonostante talvolta si abbia la possibilità di avere l’accesso a prodotti che magari si conoscono e quindi di produzione propria, è sempre preferibile evitare di cucinare piatti crudi. In ogni caso è sempre meglio cucinare o scegliere un prodotto cotto e quindi bonificato che quindi risulta esente da qualunque tipo di rischio.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *