Definizione muscolare: in che cosa consiste e quali sono i programmi di allenamento?

Definizione muscolare: in che cosa consiste e quali sono i programmi di allenamento?

Chi ama lo sport e la palestra sa esattamente la differenza tra dimagrimento e definizione muscolare, ma tuttavia questa differenza non è sempre così chiara. Se la prima è volta ad una diminuzione della massa corporea per coloro che si trovano in sovrappeso, la seconda è utile soprattutto per coloro che non hanno problemi di peso ma che vogliono ridefinire il proprio corpo.

Cos’è la definizione muscolare

Se chi ha problemi di peso ha la necessità di integrare una dieta ben bilanciata e stringente ad una attività fisica importante, chi deve definire la muscolatura vuole andare ad intervenire dal punto di vista estetico. La definizione dei muscoli, infatti, avviene quando non ci sono problematiche di peso e quando si vuole allenare e “asciugare” il muscolo con esercizi molto mirati. Lo scopo è infatti quello di andare ad eliminare i liquidi in eccesso e di utilizzare esercizi che possano modellare il muscolo rendendolo piú tonico.

Anche per chi deve definire la muscolatura e renderla evidente, deve fare comunque attenzione all’apporto calorico. La dieta non deve essere troppo grassa, ma nemmeno troppo povera. È importante che il tono muscolare sia adatto per reggere agli esercizi che andranno a definirlo. Muscoli eccessivamente sottili e senza il giusto grado di adiposità, rischiano di dare il risultato inverso rispetto a quello sperato.

Esercizi mirati per la definizione della muscolatura

È importante alternare le sedute di allenamento aerobico a quelle di sollevamento pesi. L’ideale è allenarsi 4 giorni alla settimana alternando al mattino l’attività aerobica per 40-50 minuti e al pomeriggio con una seduta di sollevamento pesi.

È anche possibile sceglie un allenamento a circuito che alterni allenamenti aerobici e con i pesi, per bilanciare al meglio l’allenamento. In questi casi è possibile anche allenarsi due volte alla settimana per un’ora e mezza a seduta. Gli esercizi si alterneranno per 45 minuti di allenamento aerobico e 45 minuti con i pesi.

È importante che ci siano dei minuti di recupero tra i vari esercizi, per evitare di sollecitare in modo eccessivo i muscoli mettendoli sotto sforzo. Lo scopo è infatti accelerare l’attività cardiaca durante l’allenamento aerobico e potenziare i muscoli durante l’allenamento con i pesi. L’alternanza è dunque necessaria per non sovraccaricare troppo rendendo l’allenamento vano e controproducente.

Questa tipologia di esercizi è adatta a tutti coloro che vogliono definire la muscolatura, ma a seconda del grado di preparazione e allenamento, è possibile variare. Nel caso in cui un soggetto sia meno abituato all’allenamento, è meglio effettuare più allenamenti settimanali in meno tempo. In questo il modo il corpo avrà l’opportunità di abituarsi e anche di andare ad allenarsi nel modo migliore possibile, senza esagerare.

Nel caso in cui una persona sia abituata all’allenamento, è possibile utilizzare anche pesi di entità importante che possano andare a migliorare ulteriormente la definizione. Gli esercizi per le gambe sono particolarmente importanti per andare a permettere alla muscolatura di definirsi e di “imparare” a bruciare anche a riposo. In questo modo il potenziamento del corpo andrà di pari passo con l’accelerazione del metabolismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*