Trattato di Campoformio
Formazione

Trattato di Campoformio: di che cosa si tratta e conseguenze

Firmato il 17 ottobre 1797 da Napoleone Bonaparte e da Johann Ludwig Josef von Cobenzl, il trattato di Campoformio fu il seguito del trattato di Loeben. È un vero e proprio concordato di pace, con cui la Francia ottenne alcuni possessi veneti, il Belgio e Milano. L’Austria, d’altra parte, ottenne i territori della repubblica di Venezia, e l’Istria e la Dalmazia.

Trattato di Campoformio: la storia del concordato di pace tra Austria e Francia

Il trattato di Campoformio del 17 ottobre 1797 è una conseguenza della campagna d’Italia tra Austria e Francia. La pace di Campoformio concedeva alla Francia i territori austriaci del Belgio e Milano.

In cambio l’Austria riceveva le terre della Serenissima fino all’Adige e della Dalmazia. “Il primo risultato delle vittorie riportate dai soldati della Rivoluzione Francese e della repubblica è dunque l’annientamento di un’altra repubblica a profitto di un impero”.

La campagna d’Italia da parte delle armate di Napoleone Bonaparte si concluse nell’autunno del 1797 con il trattato di Campoformio e fu una conseguenza di una lunga serie di vittorie nel territorio italiano.

La campagna d’Italia nelle zone del nord fu veloce, in quattro settimane Bonaparte aveva occupato tutto il Piemonte. Un altro mese Bonaparte si trova padrone della Lombardia e di Milano dopo la celebre battaglia di Lodi. Prosegui la sua Campagna d’Italia conquistando i territori ereditari austriaci portando la minaccia su Vienna portando l’imperatore Austriaco a firmare un armistizio nell’aprile 1797. Poco dopo occupava La Repubblica di Venezia. Bonaparte fece sapere al Doge che la vecchia e gloriosa repubblica aveva cessato di esistere. I territori di Venezia gli riuscivano utili, come il mondo avrebbe constatato nel 1797.

I firmatari del trattato di Campoformio furono Napoleone Bonaparte comandante in capo dell’armata d’Italia e per l’Austria il conte Johann Ludwig Josef von Cobenzi a Campoformido, piccolo comune del Friuli alle porte della città di Udine. Questo fu il seguito naturale e la conferma dell’armistizio di Leoben, in Austria, del17 aprile 1797 Armistizio firmato dall’imperatore austriaco e l’imperatore francese.

L’armistizio di Leoben, conosciuto anche con il nome di Preliminare di Leoben, fu un accordo preliminare che conteneva numerose clausole segrete.

Il trattato di Campoformio delineò un collasso della Prima coalizione antifrancese e la conclusione vittoriosa della prima campagna d’Italia di Napoleone.

Le conseguenze del trattato

Una conseguenza del trattato fu la fine della Repubblica di Venezia, passata di conseguenza all’Austria. Infatti il trattato provocò la protesta di molti patrioti: la Repubblica di Venezia cessava di esistere per i francesi, ed essi avevano subordinato l’affermazione di un vero e proprio tradimento.

Con il trattato di Campoformio la Francia, e quindi Napoleone, possiede circa un terzo del territorio Europeo esclusa la Russia. Questa situazione comporta che le paure dei diversi stati Europei verso Napoleone Bonaparte si accentuino. Gli stati Europei si coalizzarono contro il nemico Napoleone e da qui si ebbe la disfatta di Waterloo il 18 giugno 1815, e la repubblica dei cento giorni. Questi due eventi chiusero definitivamente la storia di Napoleone Bonaparte e il conseguente esilio a sant’Elena.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *